Sesta edizione del Tridente d’Oro alla Cultura Città di Anzio e Nettuno

Importante manifestazione all’insegna dei valori della cultura nazionale

Nella splendida arena dello Stabilimento Pro Loco in Nettuno, gremita in ogni ordine di posto, Mercoledì 10 Agosto 2106, l’Accademia Delia ha consegnato il Tridente d’Oro alla Cultura Città di Anzio e Nettuno, manifestazione giunta alla sua sesta edizione.

L’Accademia nasce nel 1608 a Padova su iniziativa di Giovanni de Lazzara. Questi, con alcuni altri nobili patavini, volle istituirla per dar vita ad un centro di cultura e di rinnovata cavalleria. Cavalleria intesa sia in senso tradizionale che pratico. Tutto ciò per mantenere le tradizioni equestri degli antichi Veneti, ma anche per salvaguardare le eccellenze nelle Belle Arti.

Mercoledì scorso, a Nettuno, dettava i tempi della premiazione il portavoce dell’Accademia Prof. Alberto Sulpizi (Presidente del Comitato Nettunese Pro Gabriele d’Annunzio), coadiuvato dalla valletta “storica” Maria Raffaele, alla presenza del responsabile territoriale Dott. Piero Cappellari, Docente in Storia contemporanea dell’Accademia, ricercatore storico e saggista di fama. Per la sesta edizione, della ancora giovane ma già brillante manifestazione, non ha voluto far mancare il suo saluto il Governatore dell’Accademia Dott. Leone Mazzeo, Cavaliere di Collare dell’Ordine dell’Aquila Romana, Ufficiale Volontario del Regno del Belgio, combattente in Congo decorato al Valor Militare e fine studioso ed esperto in araldica.

13987672_1092197087515151_5764309886594022801_o

Per il 2016, il premio è stato assegnato a Pino Farone con la seguente originale motivazione: “A Nettuno, si trova un angolo pieno di storia, poesia e tradizione culinaria: dal 1896, anno in cui Teresa Faraone decide di intraprendere la strada della ristorazione. Da allora, usanze antiche nettunesi, tramandate da madre a figli, formano un mix perfetto con la cucina moderna dei nostri giorni. I fratelli Giuseppe (anche poeta dialettale) e Francesco (sommelier da oltre un ventennio) continuano ad onorare la nostra tradizione: 120 anni di storia, col mare in tavola e la poesia in cucina”. Tra le poesie dialettali di Farone si ricorda per la sua straordinarietà Nerone ‘o nettunese che ha suscitato l’interesse degli amanti della storia di Nettuno che affonda le sue radici nell’Antium volsca.

13925629_1092197000848493_7582388562697820085_o

La manifestazione si è conclusa con il saluto del Dott. Pietro Cappellari che ha inteso sottolineare l’importanza della difesa della cultura nazionale davanti alle minacce della globalizzazione, riaffermando i valori che sono della Tradizione. L’Accademia Delia richiama il gonfalone della gloriosa Repubblica di Venezia, territorio d’origine dello stesso casato Cappellari. Repubblica di Venezia vuol dire Civiltà e volontà di potenza, quelle forze che permisero alla Città lagunare di estendere la sua influenza sul mondo, riaffermando – insieme alla quinta Repubblica Marinara, quella di Ragusa – l’italianità dell’Istria e della Dalmazia. Valori che sono eterni e che si ribadiscono oggi.

13962786_1092196467515213_7618748645432136656_o

Un doveroso ringraziamento va alla Proloco Città di Nettuno per la consueta e fattiva collaborazione con la quale l’Accademia Delia ha creato un indissolubile binomio. Appuntamento al 2017 per il quale è in programma anche una pubblicazione riassuntiva dell’attività dell’Accademia Delia sul territorio.

 

Valeriana Rossellini – foto Avvisati

Annunci